Cosa facciamo? creazione siti web a venezia e nel veneto

non ti ricordi di noi? guarda qui!

Cos’è la cache del browser? A cosa serve la combinazione “shift + reload”

Cosa sia un browser voglio darlo per scontato ed assodato, ma se qualcuno avesse ancora qualche dubbio, in questa pagina su wikipedia trova tutte le informazioni necessarie.
Quando attraverso un browser si naviga in internet su un sito, senza che l’utente si accorga di nulla, al browser arrivano sottoforma di codice (HTML, CSS, JS, etc) tutte le informazioni che il server su cui il sito è ospite gli invia. Il browser fa si che questi dati prendano forma sotto forma di pagina web. Per fare questo spesso utilizza una propria cache.
In generale il termine tecnico cache definisce un porzione nascosta, solitamente di memoria o di disco fisso, che viene utilizzata per salvare tutte le informazioni che vengono richieste più volte il cui contenuto (teoricamente) non sia variato.
Un browser usa una cache per salvare le informazioni (immagini, testo, fogli di stile, script client-side, etc) che gli vengono inviate da un server attraverso un sito in modo da poterle riutilizzare prendendole dalla propria memoria locale senza doverne richiedere nuovamente una copia, con grandi benefici per i tempi di caricamento. Questo sistema permette all’utente che ritorna a visitare una pagina o un sito per la seconda volta di avere a disposizione i contenuti in maniera molto più veloce.

 

Sistema ottimo pratico e funzionale, ma ci sono dei casi per cui, anche se i contenuti sono modificati, soprattutto le immagini, il browser non ne fa richiesta al server e riutilizza la copia cache in locale. Come risultato l’utente vede ad esempio una pagina i cui contenuti testuali sono aggiornati, ma le immagini usate per costruire la pagina no, creando così un risultato graficamente non corretto.

 

A questo punto entra in gioco il meccanismo di “shift + reload”.
Cosa significa fare “shift + reload”?
“shift + reload” significa premere in contemporanea il tasto shift della tastiera (quello usato per scrivere in maiuscolo) e l’icona che ogni browser ha vicino alla barra dell’indirizzo per ricaricare la pagina, solitamente rappresentata da una o due freccine che si rincorrono. Questo fa si che il browser non riutilizzi le informazioni che ha salvato nella propria cache ma sia costretto a richiederle fresche al sito.

Il risultato? La pagina che verrà visualizzata sarà quella aggiornata in tutte le sue parti.

 

Per comodità ecco alcune scorciatoie da tastiera tornano utili in questo caso:
- per windows: SHIFT + F5 (in questa pagina trovi altre indicazioni dettagliate)
- per osx (mac): COMMAND + R

 

Se ti capita quindi di trovare navigando delle pagine che non si vedono bene, prova a fare shift reaload!